Partecipa a una sessione di follow-up presso rivenditori autorizzati Vitra selezionati

In epoche di continui cambiamenti, come quelli degli ultimi due anni, le aspettative nei confronti delle nostre case e dei nostri mobili sono mutevoli e variegate. Nessuno l'ha capito meglio del “constructeur”, architetto e designer francese Jean Prouvé. Nato nel 1901, Prouvé è sopravvissuto a due guerre mondiali e ha fronteggiato le sfide della sua epoca sviluppando una nuova “filosofia costruttiva”. Basandosi sul principio della fabbricazione razionale, progettò mobili resistenti e privi di artifici, nonché edifici in grado di essere smontati, modificati e trasportati.

La Vitra Session di 40 minuti dell'ottobre 2022 si è concentrata sulla poliedrica opera di Prouvé, in un dialogo con la figlia Catherine Prouvé. Abbiamo esplorato, inoltre, l'archivio Prouvé del Vitra Design Museum in compagnia di Rolf Fehlbaum, Presidente emerito di Vitra. Il Chief Design Officer di Vitra, Christian Grosen, ha presentato i nuovi prodotti e gli aggiornamenti della Prouvé Collection di Vitra. Eventi successivi per architetti, designer e arredatori saranno ospitati negli showroom Vitra di tutto il mondo e presso i rivenditori selezionati a partire da novembre 2022.

Jean Prouvé

Jean Prouvé è stato ingegnere, designer e “costruttore”: i suoi approcci strutturali hanno influenzato in modo decisivo la progettazione di arredi nel modernismo inter- e post-bellico. Con i suoi elementi modulari e prefabbricati, è stato un vero pioniere della produzione in serie e della costruzione industriale. La sua oeuvre assolutamente unica, oggetto di grande ammirazione da parte di contemporanei influenti del calibro di Le Corbusier, spazia da tagliacarte a ferramenta per porte e finestre, illuminazione, mobili, elementi di facciate, case prefabbricate, sistemi di costruzione modulari, sale conferenze ed espositive su larga scala: praticamente tutto ciò che può essere costruito e si presta a metodi di produzione industriale.
Leggi di più

Nuovi prodotti di Jean Prouvé

Nell’autunno del 2022, Vitra ripropone quattro modelli di Jean Prouvé: l’Abat-Jour Conique, un paralume conico sviluppato dal designer nel 1947 per la lampada da parete Potence, i due sgabelli Tabouret N.° 307 e Tabouret Métallique nonché l’unità di mensole a parete Rayonnage Mural, progettata da Prouvé nel 1936 per l’École Nationale Professionelle di Metz, tra le molte altre commissioni pubbliche di scuole, università e ospedali.

Nuovi colori per la Collezione Jean Prouvé

I colori sviluppati da Prouvé per gli elementi in acciaio dei suoi arredi e la sua architettura hanno attinto a vari riferimenti, dal Blé Vert, che descrive il colore del grano verde giovane, al Gris Vermeer, che allude ai toni grigi nell’opera del pittore Johannes Vermeer. Eppure, secondo Prouvé, che credeva nella “natura del materiale”, solo le parti a rischio di corrosione dovevano essere verniciate, per cui lasciava da trattare gli elementi in legno e alluminio, laddove possibile. Tuttavia, al di là del vantaggio pratico della protezione antiruggine, Prouvé sapeva di poter sfruttare i colori per infondere un’aura diversa ai suoi arredi di design.

Nell’autunno del 2022, Vitra amplierà l’assortimento di arredi di Jean Prouvé, inserendo alcuni di questi colori originali del designer: al Nero intenso, Japanese red e Blanc Colombe si uniranno i toni Gris Vermeer, Bleu Dynastie, Blé Vert e Bleu Marcoule, oltre alla variante Metal Brut nell’acciaio non verniciato.
Standard - Group_FS_web_16-9

Mio padre Jean Prouvé

Intervista con Catherine Prouvé

“I progetti di Jean Prouvé sono sviluppati in stretta collaborazione con la sua famiglia. Le domande riguardanti i dettagli, i materiali e i colori dei primi modelli vengono esaminate, discusse e risolte in intense discussioni, con grande diligenza. Nata sotto una buona stella, tale partnership porta avanti il lavoro di Jean Prouvé e ci riempie di grande soddisfazione”, commenta Catherine Prouvé.

L’inizio del rapporto dell’azienda produttrice di arredi Vitra con il lavoro del designer francese Jean Prouvé è stato segnato proprio da una sedia di quest’ultimo. Ancora oggi, a distanza di oltre vent’anni, la collaborazione con i suoi eredi rimane fortemente attiva: ora Vitra sta rivisitando la collezione con nuovi colori e introducendo tutta una serie di modelli meno noti.
Leggi di più

La collezione Jean Prouvé al Vitra Design Museum

Il Vitra Design Museum a Weil am Rhein, in Germania, ospita la collezione museale di Jean Prouvé più ampia del mondo. Risale agli anni ’80, quando Rolf Fehlbaum, Presidente emerito di Vitra, acquistò il primo pezzo di Jean Prouvé, una seduta Antony trovata a Parigi, che destò in lui l’interesse per l’opera del designer.